Sfincione alla Linea Osella

Preparazione

Mescolate il lievito con l’acqua tiepida assieme a un cucchiaino di zucchero e aspettate che la soluzione diventi schiumosa. Fate la fontana di farina e mettete nel cratere la soluzione d’acqua e lievito. Incorporate il liquido alla farina, salate leggermente e impastate bene. Lasciate lievitare l’impasto coperto con un canovaccio per tre ore.

Tuffate i pomodori in acqua bollente per mezzo minuto, pelateli e tritateli. Affettate sottilmente le cipolle e fatele appassire in due cucchiai di olio. Unite la carne, la soppressata, la salsiccia, e quando tutto è ben rosolato aggiungere il vino che lascerete evaporare completamente. Aggiungete i pomodori, il concentrato di pomodoro sciolto in un bicchiere di acqua tiepida, poco sale, il pepe e fate cuocere per due ore a fuoco dolce aggiungendo l’acqua che occorre. A fine cottura aggiungete un pizzico di cannella e i semi di finocchio.

Tostate il pane grattugiato in una padella con qualche goccia d’olio finché non è dorato. Tagliate la Linea Osella a dadini. Emulsionate a caldo il succo di mezzo limone con 4 cucchiai di olio di oliva, fate un cratere nella pasta lievitata, incorporatevi l’emulsione di limone e olio, il pecorino grattugiato e impastate bene.

Dividete l’impasto in due parti, una più grossa per la base e l’altra più sottile per la copertura. Fate la base spianando la pasta su una teglia rotonda e a bordi alti unta con 3 cucchiai di olio di oliva. Rilevate i bordi e ricoprite con due terzi del sugo di carne e con i dadini di Linea Osella. Coprite con il resto della pasta, saldate i bordi pizzicandoli e fate lievitare per altre 3 ore e poi infornate a 200° in forno preriscaldato per 20 minuti. Quindi sfornate e distribuite velocemente su tutta la superficie il resto del sugo. Spolverate con origano e ricoprite con il pane grattugiato tostato. Bucherellate la superficie con la forchetta, irrorate con olio a filo e infornate per altri 20 minuti a 180°.